Sergio Marcati condannato per truffa

altEx hockeista

Condannato a un anno e mezzo per aver truffato i genitori dei piccoli che allenava all’Hockey Lecco. A finire nei guai è stato un volto noto del panorama dei pattini su ghiaccio anche in provincia di Como, quel Sergio Marcati – oggi 57enne – che aveva in passato vestito la maglia della squadra di hockey della città in uno dei momenti più gloriosi della sua storia.
La vicenda che si è chiusa ieri mattina davanti al giudice monocratico del tribunale di Lecco, Enrico Marradi, chiama in causa

proprio l’ex atleta lariano. Secondo la tesi dell’accusa, avrebbe proposto investimenti su una fantomatica miniera di diamanti in Sudafrica, restituendo anche i primi interessi. Ma poi, secondo le denunce poi arrivate in procura (quattro), il 57enne non si sarebbe più fatto trovare. Da qui le contestazioni di truffa da parte dei genitori dei piccoli atleti che avevano creduto nell’allenatore.
Ieri, come detto, la vicenda è approdata per l’ultima volta in aula a Lecco e il giudice ha condannato l’ex giocatore dell’Hockey Como a un anno e mezzo più 300 euro di multa.
Sergio Marcati faceva parte del gruppo dei cosiddetti “ragazzi della via Orazio”, che negli anni ’70 contribuirono alla crescita e all’affermazione della società hockeistica lariana.

M.Pv.

Nella foto:
Il nuovo tribunale di Lecco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.