Serie C, il Como è ok. Ma saltano in cinque. Mercato, biennale per Celeghin

Calcio Como Mantova Curva tifosi Como

Le calde estati a rincorrere fidejussioni e garanzie sembrano un ricordo lontano. Il Como è regolarmente iscritto in serie C per il prossimo campionato. Ma questo non vuol dire che i problemi della terza serie nazionale siano finiti.
Cinque società non hanno infatti ottemperato alla scadenza di lunedì a mezzanotte. Le caselle vuote nella griglia sono al momento quelle di Albissola, Arzachena, Foggia, Lucchese e Siracusa. Scatta ora il complesso gioco delle riammissioni delle formazioni retrocesse al termine della stagione e dei ripescaggi dei club di Serie D. Per quanto riguarda le seconde squadre, l’unica partecipante rimane la Juventus. C’è però aperta anche la questione Palermo in B, che potrebbe aprire una nuova casella. Una situazione complessa, insomma.
Sul fronte del mercato, invece, il Como ha annunciato ieri di aver trovato l’accordo per un rinnovo biennale con il centrocampista Enrico Celeghin. Il ventenne, cresciuto nelle giovanili di Inter e Torino, ha debuttato la scorsa stagione nel Como confermandosi tra i migliori giovani del campionato con i suoi 4 gol e i 9 assist, che denotano una grande visione di gioco. «Sono davvero felice – commenta Celeghin – la scorsa stagione abbiamo fatto davvero una bella cavalcata e per me aver conquistato la Serie C ed essere stato poi confermato è motivo di grande orgoglio».
«Enrico è stato un punto di riferimento nella scorsa stagione – dice Carlalberto Ludi, diesse del Como – si è guadagnato la riconferma non solo attraverso le prestazioni sul terreno di gioco ma anche per via del suo approccio al lavoro, estremamente serio e maturo. Pensiamo che il ragazzo possa crescere ulteriormente e farsi apprezzare in categoria».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.