Servizi alla persona, la riapertura: «La fase di stop per noi è stata molto pesante»

Nei saloni orario prolungato per smaltire liste d'attese

Dopo quasi un mese di zona rossa la Lombardia è tornata in arancione e grazie all’allentamento delle restrizioni hanno potuto riaprire una serie di attività che erano state stoppate dai provvedimenti del Governo. Tra queste anche quelle dei servizi alla persona, come parrucchieri e centri estetici.
«Siamo contenti di poter ricominciare dopo queste settimane di stop – ha dichiarato Zamira Dini, parrucchiera intervistata dal tg di Espansione Tv – La speranza è che la situazione migliori e quindi di non chiudere più; dobbiamo cercare di essere fiduciosi, anche se il pensiero in questo momento va a chi non ha ancora la possibilità di riaprire e paga duramente i provvedimenti restrittivi di questo anno».
«Abbiamo ricontattato le clienti che erano già in nota – ha spiegato Nadia Galli, estetista e presidente di Cna salute e benessere – Ora abbiamo tre settimane piene e non siamo riuscite ad accontentare tutte. Sicuramente questo periodo di chiusura per noi è stato molto pesante. La nostra peraltro è una categoria che ha seguito tutti i protocolli: ci siamo attenuti a tutte le indicazioni che ci sono arrivate dai Dpcm. Siamo contenti per questa riapertura anche perché nell’ultimo periodo si è parallelamente registrato un aumento dell’abusivismo».
Riguardo a questi esercizi, nello specifico, il Governo spiega: «Ove l’attività professionale comporti comunque un contatto diretto e ravvicinato con soggetti non conviventi o lo svolgimento in ambienti di facile accesso dall’esterno o aperti al pubblico, e non sia possibile rispettare in modo continuativo la distanza interpersonale di almeno un metro, occorre sempre utilizzare gli strumenti di protezione individuale, nel rispetto anche delle altre prescrizioni previste dai protocolli di sicurezza anti-contagio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.