“Come seta”, Bruno Luzzani omaggia il tessile

La morbidezza della seta scolpita nella pietra. È un affascinante ossimoro da vedere e toccare l’opera dell’artista Bruno Luzzani che da oggi arricchisce il Museo della Seta di Como. Intitolata “Omaggio al tessile” e realizzata grazie alla donazione dedicata a Giannino Brenna – la scultura è realizzata con il marmo bianco delle Alpi Apuane e riproduce il prezioso filato che ha reso Como famosa in tutto il mondo. Oggi, alle 18, l’inaugurazione con un intervento dell’assessore alla Cultura del Comune di Como Luigi Cavadini. Il tema del tessile è molto presente nella ricerca di Luzzani, la mostra mette a confronto le trame del tessuto serico custodite nel museo e le forme che lo scultore di Pognana Lario scolpisce.
Reperti antichi e moderni “dialogano” così per contrasto o per similitudine con le opere dello scultore e invitano a riflettere sull’affinità tra materiali così diversi. Un lavoro quanto mai complesso il tradurre la stoffa con un materiale compatto come il marmo con cui gli scultori per secoli si sono cimentati. Orari ma-ve 10-18 sa 10-13. Info: 031.303180.

Articoli correlati