Settembre è un mese di cantieri. Ecco perché Como rischia il caos

Como cartelli di inizio lavori rotatoria di piazza San Rocco

Ritorno al futuro. Le strade agostane silenziose e assolate, con poche auto e i posti blu e bianchi incredibilmente vuoti a ogni ora del giorno e della notte, si apprestano a diventare un ricordo. Da oggi torna (forse) il caos. Complici tre cantieri che la Città ha pensato bene di aprire in contemporanea e tutti su un’unica direttrice.
Piazza San Rocco, via Giussani e viadotto dei Lavatoi: tre granelli di sabbia che rischiano di inceppare un meccanismo – il traffico della convalle – già di per sé poco perfetto.
La prima settimana di settembre si annuncia così abbastanza complicata. Le scuole non sono ancora aperte, è vero, ma le aziende e le attività professionali riaprono i battenti. Mentre i turisti riempiono ancora molte stanze negli alberghi e nelle case vacanza. Ma tant’è. I cantieri partono. E tutti insieme. nel nome di una programmazione che sembra figlia di una notte insonne.
Sul viadotto si dovrà sostituire un giunto deteriorato che, a fine luglio – complice forse il gran caldo – aveva creato non pochi problemi agli automobilisti, alcuni dei quali si erano ritrovati con le gomme letteralmente a pezzi. Le operazioni dovrebbero durare una settimana: nella fascia oraria dalle 8 alle 17, all’altezza della pila 6 del cavalcavia, sarà istituito il senso unico alternato. Il consiglio è di utilizzare percorsi alternativi.
In via Giussani, invece, i lavori sono iniziati nei giorni scorsi. Lungo la strada, una delle più trafficate di Como, sulla quale si affacciano scuole e asili, dev’essere sostituito il vecchio collettore di tombinatura nel tratto compreso tra via Palma e via Paoli. Fino al 30 ottobre niente sosta e circolazione vietata per tutte le categorie di veicoli nei tratti in cui si lavora. Il cantiere è stato infatti “suddiviso” in vari tronconi. Il primo, che dovrebbe essere completato entro il 23 settembre, impedirà alle auto il pezzo di via Giussani compreso tra via Guido da Como e via Palma. Vale la pena precisare che il tratto compreso tra via Varesina e via Palma rimarrà comunque percorribile per coloro che usufruiscono del percorso alternativo costituito da via Palma e via Di Vittorio, con confluenza lungo via Cecilio.
In piazza San Rocco, infine, dopo la consegna dell’area all’impresa incaricata mercoledì scorso, le operazioni per la nuova rotatoria provvisoria sono finalmente iniziate. Tra venerdì notte e sabato mattina sono state innalzate le reti da cantiere. Sull’asfalto è adesso visibile la futura rotatoria. Una specie di “brutta copia” in rosso, a ricordare come la stessa rotatoria sia comunque un esperimento. Da oggi si fa sul serio. La presenza degli operai, almeno in teoria, non dovrebbe però causare limitazioni al traffico. La speranza (in realtà l’assessore lo ha promesso) è che il cantiere si chiuda prima dell’apertura delle scuole.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.