Settimana dei cambi: l’euro recupera quasi l’1% sul franco svizzero

Londra +0

Euro un po’ più forte contro il franco svizzero nell’ultima settimana. Forse per merito del piano di rilancio da 750 miliardi illustrato dalla presidente della commissione europea Ursula von der Leyen giovedì scorso a Bruxelles.

L’iniezione di contante nelle economie statali del vecchio continente ha avuto ripercussioni anche sul mercato dei cambi dove per la prima volta da febbraio la moneta unica ha superato quota 1,07 sulla valuta elvetica. Alla fine delle contrattazioni, venerdì, l’euro è ritornato a 1,06755, recuperando lo 0,82% rispetto a una settimana fa e ben l’1,5% rispetto al punto più basso, registrato lo scorso 17 maggio (1,0511).

Secondo gli esperti, la Banca Nazionale Svizzera – che da anni interviene sul mercato internazionale dei cambi per impedire un eccessivo rafforzamento del franco – non potrà comunque evitare di proseguire con la sua politica di acquisti. Almeno sino a quando l’euro non avrà raggiunto una valutazione attorno a quota 1,10.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.