Seychelles: britannico alla ricerca del tesoro di un pirata

Certo di trovare un bottino da 130 milioni di dollari

(ANSA) – ROMA, 8 GEN – Un uomo alla ricerca di un bottino da 130 milioni di dollari, John Cruise-Wilkins, si è stabilito alle Seychelles per portare a termine la missione iniziata dal suo defunto padre Reginald: trovare il tesoro di un pirata francese del XVII secolo. La storia è raccontata dalla Cnn, che ha intervistato Cruise-Wilkins, fiducioso dell’esistenza di un bottino sotto un tratto di strada a nord di Mahé, l’isola principale dell’arcipelago. Reginald entrò in possesso delle carte del pirata La Buse e sbarcò in questo angolo delle Seychelles con la convinzione di trovare una fortuna sepolta da quasi tre secoli. Ora è la volta del figlio John, che deve però fare i conti con le norme del governo su dove e come scavare. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.