Sfida online Gaddi-Vierchowod, c’è la mail dedicata

La novità in vista del voto
Domani sera alle 21 sul sito del “Corriere di Como” partono i confronti elettorali
La diretta online della prima sfida elettorale in diretta sul sito del “Corriere di Como” (www.corrieredicomo.it) è in programma per domani sera alle ore 21. Intanto, però, da oggi è attiva la casella di posta elettronica attraverso la quale si possono già mandare contributi, domande per i candidati e suggerimenti. L’indirizzo e-mail è elezioni@corrierecomo.it. Gli spunti più interessanti inviati prima, dopo e durante la diretta sul Web saranno letti in trasmissione e, naturalmente, girati per un commento agli ospiti in studio. A questo proposito, è confermatissimo il tandem per la prima puntata della diretta in streaming. Terranno a battesimo il primo confronto politico-tecnologico due nomi di spicco della imminente contesa elettorale.
In studio è atteso il campione del mondo di calcio Pietro Vierchowod, che da settimane sta lavorando alla lista civica “Il Faro per Como” con la quale tentare la scalata a Palazzo Cernezzi.
Dall’altra parte della barricata, per usare una metafora, ci sarà invece l’assessore alla Cultura di Palazzo Cernezzi, nonché esponente di spicco del Pdl, Sergio Gaddi.
Per quanto riguarda i temi sul piatto, sarà inevitabile chiedere ai protagonisti della sfida un giudizio complessivo sugli ultimi 5 anni di amministrazione comunale, puntando però a ottenere risposte ai bisogni della città piuttosto che a rievocare il passato. In questa direzione sarà interessante ascoltare le posizioni dello Zar e di Gaddi su temi eternamente caldi per il capoluogo quali ad esempio il futuro dell’ex area Ticosa, il lungolago e le grandi mostre a Villa Olmo.
A entrambi sarà poi chiesto di indicare almeno le 3 priorità programmatiche per la città e di descrivere come immaginano la Como dei prossimi 5 anni. Per ascoltare non servirà altro che accendere alle 21 precise di domani sera il pc di casa (magari collegato alla tv), il proprio smartphone o il tablet.

Nella foto:
L’assessore alla Cultura Sergio Gaddi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.