Sfida sul Lario per le promesse del tennis
Sport, Turismo

Sfida sul Lario per le promesse del tennis

Lo scorso anno il Festival dei Giovani di canottaggio a Pusiano, questa settimana a Erba le gare regionali studentesche di scacchi; da oggi, invece, a Como la terza tappa dello Junior Next Gen Italia, la più importante manifestazione riservata alle promesse del tennis tricolore. Fino alle finali in calendario domenica 22 aprile, saranno ben 450 i ragazzi che si sfideranno sui campi di Villa Olmo, al New Lario Park di Lipomo e al Delle Vigne di Tavernola. La constatazione più importante è che al di là dei grandi eventi riservati ai Professionisti – soprattutto quelli in programma tra la fine d’estate e l’autunno – il territorio lariano sta diventando un riferimento anche per le manifestazioni riservate alle promesse di varie discipline.
Next Gen Italia è stato presentato ieri nella sede del Tennis Como. Annunciate presenze da tutta Italia per le sfide che coinvolgeranno ragazzi e ragazze delle categorie Under 10, Under 12, Under 14 e Under 16. A seguire i match (ne sono in programma ben 440), tecnici e osservatori della Federazione, visto che si tratta, di fatto, del principale torneo giovanile nazionale.
Per il Tennis Como è questo il primo di tre impegni di alto livello: la manifestazione si aggiunge infatti alle qualificazioni per il Challenger Città di Como e al Challenger Atp stesso, che peraltro quest’anno vedrà un consistente aumento del montepremi.
All’incontro di presentazione, oltre al presidente del circolo Chiara Sioli e al direttore tecnico del torneo Paolo Carobbio, erano presenti il delegato provinciale della Federazione, Walter Schmidinger e l’assessore allo Sport del Comune di Como, Marco Galli.
«Questo evento segna una ulteriore crescita per il Tennis Como, che non si è accontentato del Challenger Atp e ha voluto portare nel nostro territorio un’altra manifestazione di grande rilievo – ha detto l’assessore Galli – Una kermesse che, oltre a dare visibilità, sarà importante anche sul fronte turistico, sia a livello di presenze, sia per la promozione che deriverà per la nostra città».
Schmidinger si è soffermato sulla collaborazione fra i circoli coinvolti: «Sarà una vetrina per tutti, oltre che una bella occasione per vedere in azione le migliore promesse del nostro Paese. Non a caso ci sarà grande attenzione da parte della Federazione».
Per i giovani protagonisti della tappa comasca di Next Gen Italia è stato inoltre annunciato un premio importante, legato al maestro Riccardo Piatti, comasco, tra i più noti allenatori di tennis a livello mondiale. «Piatti, in omaggio ai campi di Villa Olmo, dove è cresciuto, ha deciso di offrire ai vincitori dei tabelloni maschili e femminili un fine settimana di stage nella sua accademia di Bordighera», ha detto Chiara Sioli.
Il maestro Paolo Carobbio ha illustrato la formula della manifestazione, che scatta oggi alle 9. Sperando nella clemenza del meteo, nella prima giornata sono in calendario 40 incontri. «Il torneo si giocherà con due set senza vantaggi e senza la regola del nastro sul servizio – ha spiegato – Il terzo eventuale set sarà al tie-break, al 7 per gli Under 10, al 10 per la altre categorie. L’atto finale sarà domenica 22 aprile: contiamo di disputare tutte le gare di quel giorno al Tennis Como».
Massimo Moscardi

13 aprile 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto