Cronaca

Sfondano la vetrina e rubano bici per 50mila euro

alt

Il colpo con il buio
Il negozio di Cermenate era già stato preso di mira lo scorso giugno

Colpo grosso al “Figini Cicli” di Cermenate. Dallo storico negozio di via Matteotti nella notte sono sparite 12 biciclette nuove di zecca del valore di circa 50mila euro. Senza contare la vetrina mandata in mille pezzi di cui va sistemata anche la parte in muratura. Il negozio, monomarca, appartiene ai fratelli Pierdomenico e Cristiano Figini ed è annesso al distributore, anch’esso di proprietà e gestito dalla famiglia. Per sfondare la vetrina i malintenzionati hanno utilizzato un piede di

porco.
«Hanno dato colpi al vetro finchè non hanno frantumato i quattro strati – spiegano i titolari – Hanno quindi sollevato la vetrina in modo da far uscire le biciclette e caricarle sul mezzo con cui poi sono scappati, considerata la mole delle bici probabilmente un furgone».
Sono state rubate dodici biciclette e due telai, tutte nuove e in fibra di carbonio, e pertanto particolarmente costose.
«Ci hanno lasciato solo quella elettrica, forse perché era troppo pesante da portare via», aggiungono i fratelli Figini. A giugno il “Figini Cicli” aveva già subito un furto, ma in quell’occasione era andata diversamente: le bici erano state subito recuperare a pochi metri dal negozio. «Ce ne avevano rubate 18 – racconta Pierdomenico Figini – Sono entrati con il mezzo nel cortile e hanno sfondato la porta sul retro. Era suonato l’allarme in piena notte e sono corso subito qui. A un centinaio di metri dal negozio ho incrociato il furgone dei ladri e l’ho rincorso. Forse sentendosi in trappola il conducente ha lasciato il furgone in mezzo alla strada: i tre sono scesi, hanno preso le mie biciclette e sono scappati con quelle».
«Le altre le ho recuperate, ma erano in pessime condizioni – aggiunge – Erano ammaccate, rovinate, persino sporche di fango. Probabilmente le hanno danneggiate mentre le caricavano ma per ridurle in queste condizioni penso che le abbiano anche fatte cadere». L’altra notte invece i ladri sono riusciti a farla franca e a scappare senza essere visti. Non è esclusa la presenza di un “palo” nei pressi del vicino distributore di benzina, che avrebbe potuto avvisare i complici dell’arrivo di automobilisti durante le operazioni di carico delle biciclette sul furgone. Sull’episodio indagano i carabinieri di Cermenate ai quali i titolari hanno subito sporto denuncia.

Laura Omodei

Nella foto:
La vetrina del negozio sfondata per rubare le 12 biciclette con il telaio in carbonio (Dps)
1 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto