Cronaca

Sfuma l’ipotesi del Fox Town in Italia. Via al dialogo sulle aperture domenicali

Il factory outlet di Mendrisio
Il Fox Town, il noto factory oulet specializzato nelle griffe della moda che ha sede a Mendrisio, e che è da tempo molto frequentato dalla clientela italiana, non ha intenzione di trasferirsi in Italia.
«È una variante che non stiamo assolutamente analizzando: si tratta di una possibilità remotissima. Troveremo una soluzione per continuare la nostra attività in Ticino», ha assicurato al sito Ticino On Line Silvio Tarchini, patron dell’azienda, al margine di un incontro avvenuto a Bellinzona
con la consigliera di Stato elvetica Laura Sadis. Al centro del colloquio tra il manager e la politica era proprio il destino del Fox Town, outlet a rischio di chiusura domenicale dopo la decisione del Dipartimento della finanze e dell’economia (Dfe) di avviare verifiche sui cinque centri commerciali che in Canton Ticino beneficiano delle aperture domenicali e festive (un’altra celebre struttura, aperta di recente, è il Centro Ovale Polaris di Chiasso). L’inchiesta rischia di portare alla chiusura festiva del centro commerciale che ha l’insegna della volpe.
La Sadis, che dirige il Dfe, avrebbe manifestato nel corso dell’incontro la volontà di impegnarsi affinché il Fox Town possa restare aperto anche la domenica. Tarchini lo scorso marzo aveva dichiarato che da quando ha iniziato l’attività, oltre 16 anni fa, ogni anno riceve «l’autorizzazione per le aperture domenicali dalle competenti autorità cantonali». E se la situazione dovesse cambiare, ovvero «se dovessimo perdere la possibilità di restare aperti alla domenica, saremmo costretti a spostare l’intera attività altrove, oltreconfine». Ma ora per il centro commerciale è molto più remota questa possibilità.

Nella foto:
Uno scorcio del Fox Town, il noto factory outlet specializzato nelle griffe della moda che ha sede a Mendrisio, e che è da tempo molto frequentato dalla clientela italiana
11 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto