Shopping in centro a Como usando banconote false: fermato da esercito e polizia

Polizia e militari a Como

Nel pomeriggio di venerdì, avrebbe “visitato” più negozi del centro di Como, cinque tra via Milano, via Diaz e via Cinque Giornate dove è stato fermato dagli uomini dell’esercito e delle volanti della polizia. Avrebbe comprato una felpa, una braccialetto, cosmetici, una borsa a tracolla pagando con banconote di 50 euro che sono poi risultate false, dopo una verifica effettuata dalla polizia locale di Como.

Un uomo del Gambia, 48 anni, è stato arrestato e processato per direttissima con l’ipotesi di reato di spendita di monete falsificate. Arresto che è stato convalidato dal giudice Valeria Costi, che ha poi fissato l’udienza al 4 di ottobre. Nel frattempo rimarrà in carcere.

L’uomo si sarebbe giustificato dicendo che quella mazzetta di 50 euro falsi erano i soldi con cui era stato pagato per lavori effettuati mentre era detenuto in una struttura penitenziaria del Piemonte da cui era stato scarcerato a giugno. Ad accorgersi che i soldi erano falsi sarebbe stato l’ultimo negoziante che ha poi chiamato le forze dell’ordine. Il gambiano aveva ancora scontrini e sacchetti con gli acquisti effettuati con i soldi falsi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.