Si aggirano tra le auto con coltello e cesoia. La polizia denuncia due individui sospetti in via Bellinzona

Polizia di Stato

Intervento della polizia la notte scorsa in via Bellinzona a Como dopo la segnalazione di due individui che si aggiravano con fare sospetto tra le auto in sosta.
Gli agenti delle volanti hanno fermato e controllato i due, un marocchino di 27 anni trovato in possesso di un coltello a serramanico e un 19enne originario dell’Ecuador che nascondeva una cesoia, due coltelli e 8 grammi di marijuana già suddivisi in dosi. Entrambi sono stati denunciati a piede libero.
Gli agenti sono stati chiamati da un cittadino, residente lungo l’arteria viabilistica, che aveva notato i movimenti sospetti in via Bellinzona attorno all’una e trenta della notte. I poliziotti, raccolta la testimonianza del residente, hanno individuato i due individui segnalati mentre si aggiravano tra le auto, con la testa coperta da un cappuccio.
I successivi controlli hanno permesso agli agenti di trovare la droga e i coltelli che sono poi stati posti sotto sequestro.
I due sospettati sono stati portati in Questura.
Il marocchino, già segnalato alle forze dell’ordine e noto per le ipotesi di reato di ricettazione, interruzione di pubblico servizio e violazione delle norme sull’immigrazione, è stato denunciato per porto d’armi atti a offendere e perché non aveva rispettato l’ordine di lasciare l’Italia firmato proprio dal questore di Como.
Il 19enne dell’Ecuador è stato denunciato per porto d’armi atte ad offendere e detenzione di sostanza stupefacente.
Il nuovo intervento – portato a termine grazie alla collaborazione con un cittadino – è l’occasione per le forze dell’ordine per ribadire l’importanza di segnalare qualsiasi episodio sospetto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.