Si apre la Corte d’Assise: Cerfoglio in aula

Domani a palazzo di giustizia l’omicidio della pista ciclabile
(m.pv.) Si aprirà domani la Corte d’Assise chiamata a decidere sull’omicidio della pista ciclabile a Gera Lario. Delitto avvenuto il 3 gennaio di quest’anno. La vittima, Alfredo Sandrini di 40 anni, fu colpito da proiettili calibro 22 esplosi mentre pedalava sulla pista ciclabile in sella alla sua due ruote, diretto verso casa. Franco Cerfoglio, pescatore 39enne di Domaso, è accusato dell’omicidio. Secondo il pm Mariano Fadda, il movente sarebbe da ricercare in un debito per una partita di droga (hashish) non pagata. Circa 100-120 euro per l’arrestato, decisamente più alto per i carabinieri, anche se non superiore ai mille euro. Si partirà subito con i 15 testi dell’accusa, poi si passerà alla difesa (avvocato Pietro Bassi) nella cui lista ci sono 60 nomi. La Corte sarà presieduta da Vittorio Anghileri, a latere Carlo Cecchetti. Tra i giudici popolari quattro donne e due uomini.

Nella foto:
Franco Cerfoglio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.