Si avvicina la fiera di Sant’Abbondio. «Ma la data sui manifesti è sbagliata»

altL’evanto di fine estate
Clamoroso scivolone del Comune. «Ora li modificheremo»

(f.bar.) Mancano ormai pochi giorni all’inaugurazione della tradizionale Fiera di Sant’Abbondio. Il capoluogo è tappezzato di decine di manifesti che pubblicizzano l’evento. E come ogni anno si attende il consueto bagno di folla. Ma l’edizione 2013 parte già con il piede sbagliato. Il perché è sotto gli occhi di tutti. Basta infatti osservare con cura uno dei cartelloni per capire dove sta l’errore. Niente di difficile, nessun rebus o rompicapo da cervelloni. Molto più banalmente, sulle

locandine che reclamizzano la fiera le date sono sbagliate.
L’apertura dell’affollatissima fiera zootecnica è infatti prevista per lunedì 3 settembre. Peccato che quest’anno – a differenza del 2012 – il calendario segni inequivocabilmente lunedì 2 settembre. Un vero pasticcio a pochi giorni dal via. A segnalarlo il consigliere comunale del Gruppo misto Marco Butti.
«Ho casualmente osservato uno di questi cartelli e c’era qualcosa che non tornava. Ovviamente si trattava della data. È un errore grossolano – spiega Marco Butti – Non è il primo esempio di pressapochismo di questa giunta. Spesso hanno fatto ricorso, per compilare documenti, a banali copia e incolla. E se infine aggiungiamo anche la bruttura dei manifesti pubblicitari per la grande mostra di Villa Olmo, non c’è da stupirsi nel constatare ancora una volta il ripetersi di simili leggerezze. Che però ora dovranno essere corrette, magari con ulteriori spese».
L’errore non è comunque passato inosservato negli uffici di Palazzo Cernezzi.
«In effetti abbiamo riscontrato lo sbaglio. Stiamo provvedendo – interviene il dirigente del settore Cultura, Maurizio Ghioldi – La ditta incaricata ha commesso un errore. Purtroppo, con le ferie di mezzo lo abbiamo scoperto solo a cose fatte». Ora dunque la corsa contro il tempo per cercare di rimediare. «Saranno più di 50 i manifesti sbagliati già affissi. Stiamo valutando cosa fare», aggiunge Maurizio Ghioldi.
Nel frattempo la data – esatta – di apertura della fiera si avvicina. «L’idea è quella di realizzare adesivi da attaccare sopra la data sbagliata con le opportune modifiche – spiega sempre il dirigente comunale – Abbiamo invece verificato l’esattezza delle locandine e dei volantini che verranno distribuiti».
Le correzioni dovranno dunque essere eseguite immediatamente. «Così da non trarre in inganno le persone. Anche se ormai la fiera di Sant’Abbondio – dice Ghioldi – è una tradizione talmente radicata in città che non sono neanche più utili le pubblicità». Soprattutto se sbagliate, verrebbe da aggiungere.

Nella foto:
Il cartellone che annuncia la fiera di Sant’Abbondio 2013, con la data sbagliata: il primo lunedì di settembre cadrà il 2 e non il 3 (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.