Si balla per l’India con “Zia Fausta”

Solidarietà – Nel Salone delle Feste del Casinò di Campione d’Italia il prossimo 16 novembre la kermesse benefica presentata da Elda De Mattei
Da più di vent’anni è in prima linea per aiutare i meno fortunati. È infaticabile. Ha già fatto tanto, ma non ha la minima intenzione di riposarsi. Anzi, ha ancora numerosi progetti da realizzare. A partire da una casa-ospedale per malati di Aids a Shantinagar, in India.
È un’opera di solidarietà infaticabile, senza fine, quella di “Zia Fausta”, al secolo Fausta De Martini, che ieri mattina a Villa Gallia in via Borgovico a Como ha presentato la ventunesima edizione di “Un ballo
per la vita”, la manifestazione di solidarietà – in programma il prossimo 16 novembre nel Salone delle Feste del Casinò di Campione d’Italia – per raccogliere fondi da destinare alle mille iniziative benefiche in programma.
Anche quest’anno sono chiamati a rispondere all’appello tutti gli amici, i sostenitori di una ormai lunga campagna di interventi ma anche tutti coloro i quali vorranno dare un contributo partecipando alla raccolta fondi per trasformare i sogni e i progetti in realtà.
«Ho riscoperto la gioia di vivere. La vicinanza con queste persone sfortunate mi ha aiutato e ha mitigato i miei dolori. Sono serena e continuerò, finché avrò le forze, a battermi per loro», ha detto Zia Fausta.
In India ha portato aule, ambulatori, case d’accoglienza. Il suo sguardo è da sempre rivolto alle aree più povere del mondo per aprire una via d’uscita da malattia ed emarginazione. Ha visitato i Paesi più sperduti. Ha alleviato le sofferenze dei bisognosi. Si è spinta in luoghi dove spesso arrivano solo le suore missionarie dell’Immacolata, sue fedelissime compagne di viaggio. E lei è sempre lì a portare concretezza e speranza.
«L’anno passato abbiamo staccato 300 biglietti per la serata a Campione d’Italia. Quest’anno, visto anche il nuovo obiettivo da raggiungere, puntiamo a venderne almeno 400. Oltre, ovviamente, a essere sempre grati a chi vorrà contribuire in ogni altro modo alle nostre operazioni umanitarie», aggiunge Zia Fausta.
«“Un ballo per la vita”, la serata di festa presentata da Elda De Mattei, rinnova ancora una volta il legame storico con il Casinò di Campione d’Italia.
«Questo evento rappresenta un’occasione importante. La solidarietà è un tema ricorrente in questo periodo al Casinò visto che abbiamo siglato contratti di solidarietà per superare un momento di grave crisi», ha detto Carlo Pagan, amministratore delegato della casa da gioco di Campione d’Italia.
«Ci consideriamo uno storico partner di Zia Fausta e siamo onorati di accogliere una manifestazione che può sfociare in opere meritorie – aggiunge l’amministratore – Anzi ancora una volta per questa occasione particolare assicuriamo che il Salone delle Feste sarà più luminoso che mai, merito, innanzitutto, della luce che Zia Fausta sa irradiare».
Massima collaborazione, dunque. «Il Casinò non è un’opera di beneficenza, ma in questo caso ne diventa lo strumento. È un motivo d’orgoglio per noi – aggiunge Carlo Pagan – Intanto posso annunciare che l’anno prossimo in occasione degli 80 anni del Casinò stiamo organizzando diverse manifestazioni per celebrare questa importante ricorrenza».
Infine un ultimo appello. «Partecipate a questa serata speciale. Ne varrà la pena. Vi sentirete parte di un meraviglioso progetto, iniziato ormai molti anni fa – conclude Zia Fausta – ma che voglio portare avanti ancora a lungo».
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il centralino del Casinò, al numero 004191.640.11.11, oppure il numero verde 00800.800.77.700.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Da sinistra, Carlo Pagan, amministratore delegato del Casinò, con Fausta De Martini e due suore missionarie dell’Immacolata (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.