Sì di Chiasso per il resort a luci rosse

Prostituta (foto Keystone)

Cinque stelle non soltanto per gli alberghi, ma anche per le case di appuntamento. Nel giro di un anno e mezzo, a poche decine di metri dal confine, sorgerà a Chiasso un bordello di lusso, destinato cioè a clientela facoltosa. E proveniente dall’Italia, come lascia ben capire la collocazione dello stabile che sarà edificato in via dei Pedroni, a ridosso della dogana commerciale.

Il Comune di Chiasso ha rilasciato la licenza edilizia. Nessuno si è opposto, nonostante i termini lunghi per presentare ricorso (sei mesi).
Secondo quanto scritto ieri dal Corriere del Ticino, l’investimento per costruire la palazzina di sei piani che ospiterà il resort a luci rosse sarà di poco inferiore ai 4 milioni di franchi.

La struttura sarà dotata, tra l’altro, di una Spa (al primo piano), avrà 14 camere per gli incontri hot e un piano (il quinto) interamente riservato alle ragazze, che vivranno quindi a Chiasso. Nel piano nobile dell’edificio sarà invece realizzato un bar-ristorante.

Non mancheranno, ovviamente, una decina di box nei quali parcheggiare in piena riservatezza, collegati direttamente con il locale.
Secondo le stime riportate sempre dal Cdt, i clienti potrebbero essere in media una settantina al giorno, con punte di 120 di sabato e di 80 nelle domeniche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.