Si farà l’elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco

Treno, linea ferroviaria Como - Lecco. Stazione di Albate Trecallo

La tanto attesa elettrificazione della linea ferroviaria Como-Lecco si farà.
Il Governo, infatti, è intenzionato a portare a compimento il progetto attraverso il Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) inviato all’Unione Europea. Una buona notizia dunque per il territorio che da tempo si divide su questo intervento.

Grande la soddisfazione di quanti da tempo si battono per l’opera. «È un ottimo risultato che porterà immensi benefici per i viaggiatori, pendolari e turisti non solo nelle province di Como e Lecco ma in tutta la Lombardia», dichiarano i consiglieri regionali del Partito Democratico, Angelo Orsenigo e Raffaele Straniero tra i primi promotori del progetto. «Siamo contenti. Un anno fa era stato finanziata la progettazione dell’opera e adesso sono previsti nel piano del Governo i 78 milioni necessari per l’intera realizzazione dell’intervento», dicono i deputati del Pd la comasca Chiara Braga e il lecchese Gian Mario Fragomeli. Molto soddisfatto il consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Raffaele Erba, da tempo tra i principali promotori dell’elettrificazione. «Dopo anni di battaglie è arrivata finalmente la buona notizia. Un progetto in cui nessuno credeva e che lentamente ha ottenuto il meritato riconoscimento. Un’opera strategica per il nostro territorio, un passo avanti importante nel nome della sostenibilità ambientale e dello sviluppo, che porterà indubbi benefici al trasporto su ferro ma anche alla mobilità in generale. Un grandissimo ringraziamento va al Comitato Pendolari Como-Lecco che con costante dedizione ha promosso la loro visione di rilancio della linea».

Contento anche il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia, Fabrizio Turba. «È un’ottima notizia per il nostro territorio e per i circa 5mila lavoratori frontalieri – ha detto – ai quali la nuova infrastruttura renderà gli spostamenti più agevoli. Inoltre, la nostra provincia ne trarrebbe enormi vantaggi per gli scambi commerciali. Ringrazio dunque i rappresentanti della Lega in Parlamento e al Governo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.