Si ferma il trasporto pubblico. Gli orari di treni, bus e battelli

Disagi anche per gli utenti della Funicolare Como-Brunate
Chi si muove con i mezzi pubblici oggi deve fare i conti con lo sciopero unitario di 24 ore del trasporto pubblico indetto dai sindacati di categoria (Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal). La protesta è stata indetta per il mancato rinnovo del contratto nazionale che aveva portato già in luglio a un’agitazione.
Gli orari di fermo dei mezzi non sono gli stessi per tutte le aziende di trasporto pubblico locale. Ecco nello specifico le fasce di rispetto e di conseguenza quelle in cui
vi possono essere soppressioni delle corse.
TRENI. La circolazione sulla rete Ferrovienord viene garantita dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, ossia nelle fasce dei pendolari e di maggiore frequentazione. Gli altri treni potranno essere soppressi o avere limitazioni. Maggiori informazioni sul sito trenord.it o chiamando l’800.500.005. Per il solo Malpensa Express da e per Milano Cadorna, durante gli orari dello sciopero saranno istituite corse sostitutive da via Paleocapa con partenza agli stessi orari del treno.
BATTELLI. La Navigazione Laghi assicura le partenze dalle 6 alle 9 e dalle 17.55 alle 20.55. Non sono esclusi ritardi nelle corse successive al termine dello sciopero.
FUNICOLARE. Lo sciopero riguarda anche il collegamento diretto tra Como e Brunate. Le corse della funicolare non vengono garantite dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 alla fine del servizio.
AUTOBUS. Gli autobus di Asf Autolinee si fermano dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 alla fine del servizio. Tutte le corse in partenza fino alle 8.29 e dalle 16.30 alle 19.29 arriveranno fino al capolinea.
«Senza il trasporto locale non vi è la ripresa delle attività economiche – commenta Marco Fontana, Filt Cgil – e non si esce dalla crisi. Lo sciopero deve registrare una piena riuscita». Fontana minaccia anche ulteriori forme di protesta nel caso non si dovesse muovere nulla dopo la giornata di sciopero. «Faremo una grande manifestazione nazionale con il blocco totale di tutti servizi senza fasce orarie di garanzia, per consentire a tutte le lavoratrici e i lavoratori del Tpl di partecipare. Un giusto contratto – conclude il segretario Filt – costituisce la base per la difesa dei nostri diritti ma anche di quelli degli utenti»

Paolo Annoni

Nella foto:
La biglietteria della Navigazione Laghi con gli avvisi dello sciopero di oggi. Battelli garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 17.55 alle 20.55 (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.