Si rompe tubo ossigeno, 9 pazienti Covid morti in Russia

In ospedale della capitale dell'Ossezia del Nord

(ANSA-AFP) – MOSCA, 09 AGO – Nove pazienti Covid-19 sono morti oggi dopo la rottura di un tubo dell’ossigeno in un ospedale di Vladikavkaz, capitale della repubblica russa dell’Ossezia del Nord. Lo hanno riferito le autorità sanitarie. "Nove pazienti affetti dal coronavirus sono morti per mancanza di ossigeno all’ospedale di Vladikavkaz. Oggi c’è stato una rottura del sistema di ossigeno", ha detto il ministro della Sanità, citato dalle agenzie di stampa russe. (ANSA-AFP).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.