Si scambiano lo stupefacente attorno al falò: la “festa” interrotta dalla polizia, due arresti

I boschi di San Fermo

È stato un insolito viavai ad insospettire i poliziotti e a portarli alla scoperta di un gruppo di persone che si scambiavano droga. I fatti, che sono stati comunicati oggi dalla Questura di Como, risalgono in realtà al pomeriggio di Pasqua nei pressi di un’area boschiva nel territorio comunale di San Fermo della Battaglia. Gli agenti delle volanti hanno deciso di seguire un uomo che con un sacchetto della spesa, si dirigeva verso un bosco.

Arrivati in una zona dove la vegetazione era più fitta i poliziotti hanno notato un gruppetto seduto attorno al fuoco, monitorando anche lo scambio di droga. I poliziotti hanno quindi deciso di intervenire fermando la “festa”.
Il gruppo, costituito da 5 persone, si è disperso rapidamente nella boscaglia ma due giovani, un 27enne e un 19enne, di nazionalità marocchina e regolari in Italia, sono stati bloccati, non senza fatica.

Uno è stato trovato in possesso di uno smartphone e denaro per 70 euro suddiviso in banconote di vari tagli oltre a una pallina di cellophane contenente eroina di cui si era disfatto nella corsa per cercare di scappare dagli agenti; l’altro, nel borsello aveva diversi involucri contenenti circa 60 grammi di eroina, 5 grammi di cocaina e diverse banconote per un totale di 450 euro. Scoperto anche un bilancino di precisione e due rotoli di cellophane trasparenti utilizzati per il confezionamento delle dosi.

I due stranieri sono stati portati in Questura e sono stati arrestati per spaccio di sostante stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale poi sono stati accompagnati in carcere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.