Si stende tra i binari e finisce sotto la motrice, salvo per miracolo

Ieri a Lomazzo – Il 71enne ha riportato soltanto alcune escoriazioni
Ha raggiunto la stazione di Lomazzo delle Nord e si è disteso tra i binari. L’uomo, 71 anni, è vivo per miracolo. Deve la sua salvezza alla prontezza di riflessi del macchinista alla guida del treno che stava sopraggiungendo. Il ferroviere, infatti, si è accorto del 71enne tra i binari e ha subito azionato il freno di emergenza.
«Soltanto la motrice è passata sopra il corpo dell’uomo, lasciandolo quasi illeso, in quanto sufficientemente alta e priva del cosiddetto “rostro scacciapietre”»

, spiega un comunicato di Trenord, la società che gestisce il trasporto ferroviario in Lombardia, nata nel maggio scorso dalla fusione di Trenitalia e Nord.
L’episodio, che avrebbe potuto avere conseguenza ben più tragiche, è avvenuto ieri mattina verso le 8.45, quando, per motivi in corso di accertamento, il 71enne si è steso tra i binari alla stazione di Lomazzo, all’arrivo del treno 126, partito da Como alle 8.17 e diretto a Milano.
Il macchinista, come detto, lo ha visto e ha immediatamente azionato il sistema di frenatura rapida. Il convoglio era già in fase di rallentamento perché stava entrando in stazione. Il 71enne, finito sotto la motrice, non ha riportato gravi lesioni, ma soltanto «alcune escoriazioni», secondo quanto riferito da Trenord sulla base delle testimonianze dei passeggeri che hanno assistito alla drammatica scena. Tanto è vero che l’uomo è riuscito da solo a uscire da sotto la motrice ancora prima che arrivassero i soccorsi. Alla stazione sono giunti due mezzi del 118 e una pattuglia dei carabinieri. Il 71enne è stato poi portato all’ospedale Sant’Anna per accertamenti.
Il traffico ferroviario, ha precisato Trenord, non ha subìto ritardi.

Nella foto:
La stazione ferroviaria di Lomazzo, dove ieri mattina si è sfiorata la tragedia. Il 71enne deve la vita alla prontezza di riflessi del macchinista

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.