Si tuffa nel lago a Gera Lario durante la pausa pranzo: annega operaio 39enne

L’uomo, uno straniero impiegato in una ditta di Dubito, ritrovato a cinque metri dalla riva

Si è tuffato nel lago per fare il bagno, approfittando della pausa pranzo. Un operaio straniero di una ditta di Dubino che sta realizzando la pista ciclabile di Gera Lario, è stato ritrovato senza vita a cinque metri dalla riva, annegato nelle acque gelide del lago. 
A dare l’allarme di colleghi, che hanno visto i vestiti sulla riva del lago ma non il loro compagno. Grande la mobilitazione in Altolago con impegnati il 118, i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno allertato pure i sommozzatori di Milano. Quando il corpo dell’uomo, 39 anni, è stato ritrovato, per lui non c’era già più nulla da fare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.