Sicurezza giardini a lago, l’Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti contro la manifestazione di “Como ai comaschi”

ONLINE

 

Giardini a lago
Giardini a lago

L’Associazione Osservatorio Giuridico per i diritti dei Migranti di Como, l’Associazione Como Accoglie, la Rete Como Senza Frontiere, contro la manifestazione sulla sicurezza organizzata dal gruppo “Como ai Comaschi”. «Esprimiamo forte preoccupazione per il significato che gli organizzatori intendono conferire all’iniziativa in ottica anti immigrazione», si legge nel documento. Il presidio sarà ai giardini a lago, dove nelle ultime settimane ci sono stati diversi casi di spaccio e risse tra immigrati. La situazione dei giardini a lago «per quanto potuto constatare dai volontari che da tempo si occupano dei migranti che per vari motivi, pur avendo un diritto alla permanenza nel territorio italiano ed in particolare comasco, si trovano fuori da ogni percorso di accoglienza, non è certo da sottovalutare ma non può essere strumentalizzata in modo pericoloso al fine di elevare le tensioni sociali. Non a caso da tempo le associazioni, comprese le sottoscritte, hanno segnalato alle Istituzioni il pericolo di aumentare le situazioni di disagio nel caso in cui non si fossero predisposti presidi minimi di accoglienza per tutti i migranti che hanno tuttora in corso la domanda di richiesta di protezione internazionale, oltre ai molti che, pur avendo già ottenuto un esito favorevole, attendono con tempi troppo lunghi solo il rilascio del permesso di soggiorno o del titolo di viaggio dalla locale Questura». Si legge nel comunicato. Il tutto a poche ore dall’arrivo di Matteo Salvini in città. «La presenza in città nella stessa giornata del Ministro dell’Interno dovrebbe rappresentare l’occasione per monitorare le inefficienze degli apparati ove sussistano», prosegue il testo.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Max, il vecchio Max , 8 Giugno 2018 @ 13:53

    “Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti”….
    Prima ci dovrebbe essere l’Osservatorio giuridico per i DOVERI dei migranti, poi vediamo per i diritti!

    Il fatto che siano preoccupati per il cambiare del vento nella nostra Nazione, mi fa pensar male, ovvero che senza i soldi di questa falsa e indiscriminata accoglienza, codeste sedicenti “associazioni” cessino di esistere e non abbiano più di che lucrare….
    Penso male, lo so, ma a pensar male molto spesso ci si prende….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.