Sicurezza, scippi e rapine continuano a preoccupare

alt Furti d’auto in calo
(f.bar.) La sicurezza è uno dei temi da sempre più importanti nell’analisi del “Sole 24 Ore”. Qui la situazione in provincia di Como sembra migliorare: siamo al 19° posto generale su 107 province. Anche se non brilliamo in tema di furti in casa e microcriminalità.
Per il primo di questi due indicatori, infatti, le cifre fanno registrare ben 467,51 furti in casa ogni 100mila abitanti. I numeri sono relativi al 2012 e collocano la provincia al 74° posto. Peggio di Como, in Lombardia,

stanno Mantova, Lecco, Bergamo, Brescia, Varese e Milano. Dati poco incoraggianti anche quando si parla di microcriminalità. Qui, sempre in riferimento al 2012, gli scippi, le rapine e i borseggi ogni 100mila abitanti hanno fatto segnare quota 159,49. Numeri corrispondenti alla 52ª posizione.
I miglioramenti sono, invece, decisamente sostanziosi in altri settori. A partire da truffe e frodi informatiche che posizionano Como al primo posto con solo 98,40 casi ogni 100mila abitanti, sempre in riferimento al 2012. La peggiore provincia lombarda è invece Brescia, al 100° posto con ben 249,84 casi. Valori positivi anche in tema di estorsioni con Como salita al 37° posto.
L’ultimo indicatore preso in considerazione riguarda i furti d’auto. Il numero di vetture rubate ogni 100mila abitanti nel 2012 è decisamente alto ma in calo rispetto agli anni passati. In provincia di Como, infatti, si parla di 76,12 furti, corrispondenti alla 55ª posizione. La Lombardia sembra però essere particolarmente cara ai ladri di vetture. Peggio del Comasco si collocano, infatti, al 61° posto la provincia di Lecco (83,92 furti) fino ad arrivare alla peggiore, situata al 101° posto, che è il territorio milanese con ben 370 furti ogni 100mila abitanti.

Nella foto:
Carabinieri in perlustrazione in una via del centro storico di Cantù

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.