Signora di 69 anni del Comasco annega nel mare davanti a Cervia

Dramma in vacanza per una donna di 69 anni della provincia di Como, residente a Rovellasca.
Il suo corpo è stato recuperato dai bagnini di Cervia nel mare, già privo di conoscenza. L’intervento di soccorso ha permesso di riportare la donna a riva ma per lei, nonostante manovre di rianimazione che sarebbero proseguite per mezz’ora, non c’è stato nulla da fare.
La tragedia si è consumata nel pomeriggio di lunedì, quando erano le 17.30 passate. La donna, Ada Di Leone, residente nel paese della Bassa Comasca, rimasta vedova da pochi mesi, aveva raggiunto la Riviera Romagnola per trascorrere le vacanze estive come pare facesse da anni. Il suo corpo non è stato trovato in corrispondenza del bagno dove era solita trascorrere le giornate in spiaggia. A notarlo in acqua sarebbero stati i bagnini che sono poi intervenuti nel disperato tentativo di salvarle la vita. Ogni manovra è stata però vana. Al momento non si esclude nulla, né il malore né l’affogamento. A Cervia, nel punto della tragedia, oltre al 118 è arrivata anche la Capitaneria di Porto.
L’identificazione della turista comasca non è stata semplice in quanto era senza documenti e, come detto, lontana dal punto dove sostava in spiaggia e dove aveva l’albergo. Alle 20 di lunedì sera nessuno aveva ancora segnalato la scomparsa.
La 69enne di Rovellasca aveva raggiunto Cervia per trascorrere un periodo di vacanza da sola. Alcuni testimoni avrebbero raccontato di averla vista camminare nel mare. Poi, poco dopo, la tragedia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.