“Silk Reloaded” rimane aperto fino al 6 gennaio

altL’evento in città

Abiti della grande moda – provenienti dalle firme Blumarine, Roberto Cavalli e da Fondazione Gianfranco Ferré – realizzati con tessuti “made in Como” sono esposti per evidenziare il savoir-faire delle aziende del territorio.
E poi macchine storiche e campionari provenienti dal patrimonio del Museo Didattico della Seta di Como, con gli ultimi ritrovati del tessuto tecnico. Senza dimenticare la grande tradizione della seta che si rinnova negli abiti per i pontefici o nei tessuti per

gli arredi della Casa Bianca.
Spazio anche alla sperimentazione artistica e l’eco-sostenibilità, concetti presenti anche nei prototipi realizzati dagli studenti del Setificio Paolo Carcano. In mostra anche stampanti ink-jet e 3D di nuova generazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.