Vip

Silvio Berlusconi, blitz sul Lario: «Ho preso casa a Torno»

Ieri l’ex premier in visita sul Lario. «Avevo comprato anche a Cernobbio, ma era del demanio»
Giornata lariana per l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Mattinata nell’ex villa di Marcello Dell’Utri, poi pranzo al ristorante “Il Vapore” e gita in funicolare a Brunate prima di tornare ad Arcore. Intercettato da giornalisti e fotografi all’uscita dal ristorante, Berlusconi si fa fotografare e filmare mentre risale la scalinata che dal molo di Torno conduce al Comune.
Davanti a Villa Prandoni, oggi casa di riposo, stringe le mani ai passanti, c’è chi lo saluta con un
reverenziale «buongiorno eccellenza».
Berlusconi dispensa sorrisi e battute. Con lui, tra bodyguard, carabinieri e agenti della Digos, anche la figlia Marina, mentre in mattinata all’interno del parco della villa si è visto pure il figlio Luigi.
Davanti al Comune lo attendono le auto. Ma lui si ferma ancora qualche minuto a scambiare due chiacchiere con i giornalisti. «Il lago ha sempre un fascino straordinario», dice.
Ci pensa ancora alla villa di Cernobbio? «No, adesso ho preso questa – risponde riferendosi alla villa acquistata da Marcello Dell’Utri ed edificata negli anni Venti dalla famiglia di industriali milanesi Cappelli, un tempo leader nella produzione di celluloide e poi di lastre e macchine fotografiche – Avevo comprato anche a Cernobbio, poi è risultato che la villa era di proprietà del demanio e visto che l’avevo acquistata io volevano subito confiscarmela». «Qui ho mangiato benissimo», dice ancora l’ex premier, che poi gioca con le parole: «Adesso che ho preso casa a Torno non vorrei che la gente equivocasse. Berlusconi a Torno, o Berlusconi torna presidente del Consiglio».
«Pensate che per arrivare qui impiego 40 minuti in auto da Arcore», dice ancora soddisfatto. Berlusconi non si sottrae infine a un commento sulle elezioni amministrative e sul risultato poco confortante del Pdl al primo turno.
«Nelle elezioni amministrative è sempre stato così – spiega l’ex premier – personalmente non ho mai voluto essere troppo presente, perché riteniamo che nelle elezioni amministrative si debba lasciare spazio alle persone del luogo».
Poi un riferimento ai candidati non politici e alle liste civiche. «I candidati possono essere anche l’espressione delle liste civiche – ammette – Voglio ricordare che io avrei anche voluto che non fosse presente il nostro marchio, per lasciare spazio a tutti quelli che amano la città e si mettono a sua disposizione. Una politica a servizio dei cittadini, insomma. Così in qualche situazione abbiamo presentato la lista e in altre non l’abbiamo presentata».

Nella foto:
L’ex presidente Silvio Berlusconi all’interno del parco della villa di Torno acquistata dall’amico Marcello Dell’Utri (foto Mv)
20 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto