Sindacati da Draghi, via massimo ribasso, tavolo sul subappalto

Cgil

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – "È andata bene, sparisce qualsiasi riferimento al massimo ribasso c’è l’apertura a discutere, sul 40% dei subappalti, su quali possono essere gli elementi qualitativi utili a rafforzare la tutela della sicurezza e della legalità. C’è l’impegno a ridurre le stazioni appaltanti". Lo dice Pier Paolo Bombardieri, segretario generale della Uil, dopo l’incontro a Palazzo Chigi sul dl Recovery. Sul capitolo licenziamenti il segretario generale della Cgil Maurizio Landini spiega che "la mediazione per noi non è sufficiente" e conferma che domani a Montecitorio Cgil, Cisl e Uil scenderanno in piazza. Il segretario Cgil rimarca anche che "abbiamo anche ragionato sulla governance" del Recovery plan: "le organizzazioni sindacali sono coinvolte nella cabina di regia istituita a Palazzo Chigi. Noi abbiamo riconfermato la nostra proposta per cui cabina di regia è un punto importante ma non sufficiente: chiediamo un confronto di dettaglio con i ministri e sul territorio" e che "su tutte le riforme il confronto diventi una regola e un vincolo esterno, ci sia confronto e negoziazione senza diritti di veto". Sul subappalto in serata si riunisce un tavolo tecnico ad hoc: la questione va risolta entro domani quando è atteso il Consiglio dei ministri per dare il via libera al decreto con le semplificazioni e la governance del Recovery Plan. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.