Sindaco di Dongo: «Polemica inutile sul museo»

LA RESISTENZA E LA FINE DEL DUCE
«Il nuovo Museo multimediale di Dongo sarà dedicato alla Resistenza sul Lago di Como, con riferimento ai giorni dell’aprile 1945» che, con la cattura e l’uccisione di Benito Mussolini e dei gerarchi fascisti, «hanno segnato la fine della guerra». Questa la presa di posizione ufficiale del sindaco Mauro Robba e della giunta di Dongo, che in un comunicato stampa contesta – definendole «deleterie» – le polemiche di queste settimane. «La denominazione ufficiale – aggiunge il primo cittadino – rispecchierà perciò questa impostazione e recherà formalmente questa intitolazione: “Museo della fine della guerra – La Resistenza sul Lago di Como e la cattura di Mussolini”. Pertanto la polemica innescata in questi giorni, in coincidenza con le elezioni amministrative di Dongo che andrà al voto tra meno di 3 mesi, è destituita del benché minimo fondamento e non ha alcuna ragion d’essere».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.