Sindaco Foggia e bandiera Lega, protesta

Manifestazione con striscioni davanti al Palazzo di Città

(ANSA) – FOGGIA, 27 AGO – "Foggia non si vende", "Foggia non si lega" e "PaDaunia, no grazie". Sono alcune scritte degli striscioni esposti davanti al Palazzo di Città a Foggia per protestare contro le dichiarazioni del sindaco Franco Landella che, domenica scorsa, ufficializzando il proprio passaggio da Forza Italia alla Lega, aveva dichiarato: "da oggi sul campanile del Comune sventolerà la bandiera della Lega". Circa 400 foggiani hanno partecipato alla manifestazione, seguita alle critiche dei giorni scorsi in difesa del ruolo delle istituzioni e organizzata dalla minoranza comunale con partiti, associazioni, cittadini e studenti. I manifestanti hanno rispettato le misure anti-contagio applicando il distanziamento sociale e indossando le mascherine per tutta la durata dell’iniziativa. "Dimissioni, dimissioni", hanno gridato i manifestanti nei cori rivolti al primo cittadino. Nel corso della protesta, che si è conclusa senza incidenti, il numero dei partecipanti è via via aumentato e la Polizia locale e gli agenti della Digos, per assicurare il regolare svolgimento della manifestazione, hannotemporaneamente chiuso la strada davanti al Palazzo di Città. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.