Sito e catalogo per l'arte di Alvaro

Un'opera di Alvaro Molteni

Si lavora a un sito Internet tutto dedicato all’artista Alvaro Molteni (1920-2015), maestro comasco che ha lavorato nel campo dell’industria serica come disegnatore di tessuti e responsabile creativo. E che dalla fine degli anni ’30 ha coltivato l’attività pittorica, prima come compagno dei razionalisti del Gruppo Como, poi in una sfida sempre più solitaria fino ai giorni nostri. Si lavora anche all’allestimento del catalogo generale del maestro che ha lasciato una mole vastissima di materiali tra dipinti disegni e bozzetti preparatori.

Nato il 14 febbraio 1920, dopo le scuole dell’obbligo si era iscritto alla Scuola d’arti e mestieri “Castellini” di Como. Durante gli ultimi anni scolastici iniziò a lavorare come apprendista nello studio del pittore Persicalli. Ottenuta la qualifica di disegnatore professionale, passò allo studio “Sala e Galli”, dove conobbe uno dei maestri dell’Astrattismo comasco, Aldo Galli. Ha poi lavorato nello studio di un’altra esponente del gruppo, Carla Badiali, frequentando anche Manlio Rho, pittore celebre di tale corrente. Poi, diventò il disegnatore preferito di Antonio Ratti.

Il pittore comasco però solo nella sua maturità ha deciso di rendere pubblica la parte più intima della sua ricerca, partecipando a mostre e manifestazioni. Una personalità defilata, Alvaro, per scelta di vita ma forse anche perché  aliena rispetto alle logiche mercantili che purtroppo inquinano anche il settore dell’arte contemporanea. Una figura, Alvaro, che è però necessario conoscere perché è assolutamente fondamentale, e non solo sotto il profilo storico, per raccontare una pagina gloriosa della storia dell’arte italiana del ’900.  Nel 2010 una rassegna di opere tra il 1939 e il 1952, a cura di Luigi Cavadini e Christian Longa, è stata ospitata  dalla galleria ”Spazio 2a” in via Diaz 52 a Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.