Slitta la verifica di maggioranza a Como. Gervasoni nella segreteria regionale forzista

palazzo cernezzi

La verifica può attendere. Il vertice di maggioranza che il sindaco Mario Landriscina, aveva deciso di convocare per oggi è stato rinviato, probabilmente al nuovo anno.
“Colpa” dell’assemblea regionale di Forza Italia che sempre oggi, a Milano, formalizza la nuova segreteria lombarda della quale farà parte anche il comasco Davide Gervasoni, consigliere eletto a Palazzo Cernezzi con la lista del sindaco e poi finito nei banchi azzurri.
Niente verifica, quindi, e giunta di centrodestra che rimane “monca” dopo l’uscita dei forzisti.
Non è un caso che Landriscina volesse riportare tutte le componenti di maggioranza attorno a uno stesso tavolo. Vuoi per fare il punto sul programma di mandato e analizzare ciò che è stato fatto e ciò che resta da fare. Vuoi, soprattutto, per capire le vere intenzioni degli azzurri, che negli ultimi mesi – con i loro voti in dissenso – sono sempre stati un problema per la tenuta della coalizione.
«Ho voluto rimandare il vertice per evitare situazioni in cui sarebbe stato necessario scegliere – ha detto ieri ai microfoni di Etv lo stesso sindaco di Como, che ha anche precisato i motivi alla base della riunione – Avevo convocato i vari gruppi consiliari perché credo che sia giusto, giunti ormai a metà mandato, fare il punto sul nostro lavoro. Un punto su cui mi sembrava opportuno che tutti i partiti di maggioranza esprimessero il loro giudizio».
Il vertice, in ogni caso, si farà. «La mia intenzione è di riprogrammare l’incontro al più presto – ha aggiunto Landriscina – ogni forza politica potrà decidere se partecipare e, soprattutto, se confrontarsi con il resto delle forze di centrodestra».  
La presenza di Forza Italia al vertice, in realtà, non sarebbe stata certa anche se oggi non ci fosse stata l’assemblea regionale. «Ne avremmo discusso, decidendo se andare o meno», conferma il capogruppo Enrico Cenetiempo.
Intanto, come detto, un comasco entra da oggi nella nuova segreteria regionale forzista. Davide Gervasoni si occuperà in prevalenza di turismo. «Lavorerò con entusiasmo – dice – anche per il rilancio del partito che oggi è in difficoltà».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.