Slovenia, a confine misurazione febbre

Non richiesto un certificato medico

(ANSA) – TRIESTE, 12 MAR – Al principale valico di frontiera italo-sloveno di Fernetti, si passa anche senza il certificato medico che attesta di aver superato l’esame del tampone. A differenza di quanto annunciato ieri, la polizia slovena si limita a misurare la temperatura di coloro che intendono entrare nel Paese e a controllare il documento d’identità personale. Ai tre valichi triestini aperti – Fernetti, Rabuiese e Pesek – debitamente ristretti per consentire più facilmente i controlli, si sono comunque finora presentati pochissimi automobilisti dall’Italia e dunque non ci sono code. Sono invece chiusi i valichi minori – Monrupino e Basovizza-Lipica – misura annunciata già ieri, sbarrati da guard-rail in cemento, transenne e segnali stradali. Questi punti frontalieri, però, non hanno un presidio di forze dell’ordine e dunque qualcuno li ha attraversati a piedi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.