Smantellata finta associazione benefica

Tre persone denunciate. Corpo vantava una struttura militare

(ANSA) – ROMA, 7 MAG – Una finta associazione, ramificata in tutta Italia e con base ai Castelli Romani, è stata scoperta dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma e dai Poliziotti della Questura capitolina, che hanno denunciato tre persone all’Autorità Giudiziaria di Velletri per i reati di utilizzo di segni distintivi contraffatti nonché di raccolta, detenzione e vendita di uniformi militari senza la licenza, in violazione del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Il "corpo" – che agiva sotto le mentite spoglie di un’associazione senza scopo di lucro con finalità di assistenza a malati, feriti e persone bisognose – vantava una struttura gerarchica di tipo "militare", con tanto di "comando generale", utilizzo di uniformi, fregi, distintivi e tessere di riconoscimento, nonché "reclutamento" di appassionati del mondo militare, i quali pagavano per l’iscrizione una quota annuale commisurata al grado da rivestire nell’associazione. L’associazione aveva ottenuto lo stato di ONLUS.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.