Smith si conferma stella della Comense

Basket femminile Buona la prima
L’americana ha trascinato le lariane al successo nella gara d’esordio
Partenza vincente per il Pool Comense che conferma il suo ottimo feeling con l’Opening Day (ottava vittoria in dieci edizioni) e a Cervia domenica ha incassato il primo successo in campionato superando la matricola Alcamo con il punteggio di 62- 45.
Un successo meritato ma meno facile di quanto possa dire il tabellone finale e maturato nella seconda parte di gara dopo che nei primi 20’ la sfida era rimasta in equilibrio (30-27 il parziale).
Dopo l’intervallo, però, le nerostellate di coach Loris Barbiero hanno aumentato l’intensità difensiva recuperando palloni (ben 27 alla fine) e piazzando le accelerazioni che hanno di fatto schiantato la resistenza del team siciliano.
Sugli scudi la lunga americana Brooke Smith, subito protagonista con 20 punti e una prova quasi perfetta, ben assistita dalla mancina connazionale Cameo Hicks (15 punti) e dal capitano Jill Harmon (11 punti).
Soddisfatto, nel ripensare alla gara di domenica, il coach della formazione lariana Luca Barbiero: «Sono contento perché le giocatrici sono state premiate per il loro lavoro e meritano i miei complimenti. Nella prima parte di gara abbiamo cercato di capire il nostro avversario, di cui conoscevamo poco, e cosa era meglio fare per conquistare la partita».
«Dopo la pausa – aggiunge Barbiero – siamo riusciti a realizzare quello che volevamo e il merito, ripeto, va soprattutto alle ragazze che sono state molto brave a creare il break vincente. La chiave è stata ancora una volta la nostra difesa».
Buona prova corale, ma tra le singole spicca la prestazione impeccabile di Smith che ha chiuso con ben 27 di valutazione.
«Lei è stata molto brava ben coaudiuvata dall’ottima Hicks, che ha chiuso con 24 di valutazione – afferma l’allenatore della Comense – ma tutte hanno dato il loro contributo chi con un assist chi in difesa con una palla recuperata. Del resto noi lavoriamo affinché volta per volta e partita dopo partita ci siano sempre nuove protagoniste sul campo».
«Americane, straniere o italiane non è importante – spiega ancora l’allenatore – La cosa fondamentale è che tutte contribuiscano alla causa portando qualcosa. Quest’anno stiamo mettendo tante frecce nel nostro arco e l’inizio è molto positivo».
La prima è andata bene rispettando quindi il pronostico. «Ora dobbiamo continuare a lavorare forte durante la settimana – conclude il coach – perché il nostro obiettivo è quello di migliorare sempre di più».
Domenica prossima infatti la Comense sarà attesa da una trasferta ostica in terra di Sicilia sul campo di Priolo, che al debutto è stato beffato di misura da Parma.

A.P.

Nella foto:
L’americana Brooke Smith tornata sul Lario dopo l’esperienza a Taranto ha firmato il primo successo nerostellato (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.