Smog alle stelle, proposta shock: «Targhe alterne nel capoluogo»

Botta e risposta – Codacons all’attacco. No dell’assessore Peverelli
Consumatori all’attacco sullo smog. Davanti alla situazione delle polveri sottili il presidente lariano del Codacons avanza una proposta impopolare: «L’aria peggiora e Como non fa nulla. Servono le targhe alterne: al quinto giorno di “aria cattiva” il provvedimento deve entrare in vigore». L’assessore all’Ambiente del capoluogo, Diego Peverelli, però risponde picche. Non farà nulla, «se la Regione non lo imporrà», ribadisce.
Leggi l’articolo di Bambace in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.