Smog in aumento a Como: qualità dell’aria “molto scarsa”

Traffico Como

È allarme smog in provincia di Como, dove da oltre una settimana le polveri sottili continuano a crescere e la qualità dell’aria peggiora drasticamente. La media provinciale delle tre centraline – che sono a Como, Erba e Cantù – venerdì (ultimo dato disponibile) segnava quasi 90 microgrammi di Pm10 al metro cubo di aria, contro i 50 fissati come soglia limite. Praticamente il doppio.
Per ora restano attive le misure di primo livello. Ma la qualità dell’aria comasca, in assenza di precipitazioni – che al momento non sono attese prima del prossimo weekend – è destinata a peggiorare.
Non aiutano certo le code e gli incolonnamenti documentati anche ieri a Como città, fin dal primo mattino e che probabilmente si replicheranno pure oggi. Ed è proprio il capoluogo a registrare valori di polveri sottili alle stelle e quindi ad alzare la media provinciale, utilizzata dalla Regione Lombardia per far scattare le limitazioni antismog sui territori.
Le polveri sottili in città nelle giornate di mercoledì, giovedì e venerdì sono salite a livelli preoccupanti, anche sopra quota 100 microgrammi al metro cubo. L’insieme di tutti gli inquinanti rilevati dalle centraline Arpa classifica, al momento, la qualità dell’aria di Como “molto scarsa”.
Anche in provincia la situazione non è per nulla buona. Negli ultimi tre giorni le polveri sottili a Cantù si sono attestate su quote superiori a 80 microgrammi, così come Erba che ha registrato un picco di 90 microgrammi lo scorso giovedì.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.