Smog, l'aria peggiora ancora. In centro, venerdì, si è toccata quota 71

smog alti livelli

Impennata delle polveri sottili a Como città: la centralina Arpa di viale Cattaneo, venerdì, ha fatto registrare una concentrazione di Pm10 pari a 71 microgrammi al metro cubo. Ventuno in più del valore limite. In un solo giorno, le polveri sono salite di 20 microgrammi, e per il secondo giorno di fila sono andate oltre il valore limite.

Contrariamente a quanto accaduto a Como, a Cantù invece le polveri sono scese, rientrando al di sotto del valore limite. Erba invece non aveva superato la soglia.

Ma l’altissima concentrazione di polveri sottili a Como alza la media provinciale, che per il secondo giorno va oltre il valore limite: 51 microgrammi giovedì, 54 venerdì. Dopo il quarto giorno di superamento, come noto, Regione Lombardia valuta la possibilità di introdurre misure antismog di primo livello che da quest’anno spettano al Pirellone e riguardano il traffico, con limitazioni anche per i veicoli euro 4 diesel in ambito urbano (in essere tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30 per i mezzi privati). Inoltre potrebbe scattare l’obbligo di spegnere i motori in sosta, di intervenire sul riscaldamento (con limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore alle 3 stelle e riduzione delle temperature nelle abitazioni e negli esercizi commerciali, che non devono superare i 19 gradi).

Stando alle previsioni di Arpa, difficilmente le polveri si abbasseranno nei prossimi giorni. Oggi la qualità dell’aria potrebbe migliorare, ma poi dovrebbe nuovamente peggiorare fino al primo gennaio. Negli ultimi anni tra la fine di dicembre e l’inizio di gennaio, in assenza di precipitazioni, le polveri nell’aria sono sempre aumentate. Con l’anno nuovo, quindi, potrebbero scattare misure antinquinamento più stringenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.