Smog, limitazioni e divieti se le polveri sottili salgono oltre la soglia consentita

In vigore dal 14 al 18 gennaio

Inquinamento dell’aria, tornano in vigore le norme per ridurre le polveri sottili, che rimarranno in vigore fino al prossimo 10 gennaio. I provvedimenti, che ricalcano le linee guida regionali, prevedono misure di primo livello, che scattano dopo 4 giorni consecutivi di superamento della soglia di allarme e interventi aggiuntivi in caso si arrivasse a dieci giorni di valori oltre il limite.

Le misure di contenimento dell’inquinamento di primo livello prevedono nei comuni con più di 30mila abitanti (nella nostra provincia Como e Cantù) lo stop ai diesel Euro 4 dalle 8.30 alle 18.30 per i veicoli privati. Ulteriore giro di vite in caso di polveri a livelli troppo elevati per dieci giorni consecutivi. La soglia di allarme delle polveri sottili, le Pm10, è di 50 microgrammi per metro cubo d’aria.

Va intanto ricordato che dall’11 di gennaio scatta il blocco dei diesel Euro 4. Il provvedimento è stato preso dalla giunta regionale. «Questa decisione è il frutto di un accordo – ha spiegato l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – dopo le valutazioni emerse dagli effetti dell’emergenza sanitaria: la riduzione delle emissioni complessive rispetto all’ordinario dovuta al lockdown, il persistere dello stato di emergenza, l’incertezza economica, i vincoli legati all’uso del trasporto locale e l’utilizzo dello smartworking».

A partire dall’11 gennaio e fino al termine di marzo, dunque, i diesel Euro 4 senza filtro anti-particolato non potranno circolare dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, nei comuni della Fascia 1 e nei comuni di Fascia 2 con più di 30mila abitanti (nella nostra provincia, Como e Cantù); i diesel Euro 3 e i veicoli a benzina Euro 1 nei comuni di Fascia 1 e 2 (in totale 570 comuni in Lombardia) saranno limitati tutto l’anno, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Aderendo però al servizio “Move In”, si potrà circolare anche nelle ore di limitazione per un numero ridotto di chilometri (10mila chilometri per le auto e 12mila per i mezzi commerciali).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.