Smog, polveri spazzate via dal vento, ma lo stop ai diesel Euro 3 e 4 resta
Cronaca, Territorio

Smog, polveri spazzate via dal vento, ma lo stop ai diesel Euro 3 e 4 resta

Il vento ha spazzato via le polveri sottili, praticamente azzerate sia a Como sia a Cantù, ma il blocco delle auto diesel Euro 3 e 4 resta in vigore fino a giovedì, giorno in cui le due amministrazioni cittadine decideranno se revocare o confermare le limitazioni al traffico scattate ieri. Così vuole il protocollo per la qualità dell’aria sottoscritto dalle Regioni del bacino padano, così impongono le regole stabilite dalla giunta regionale lombarda (delibera n° 7095/2017).
Dopo i picchi di inquinamento registrati sabato scorso a Como, con 128 microgrammi di polveri sottili per metro cubo d’aria, e a Cantù (114 µg), già da domenica il vento ha cominciato a diradare la cappa di smog che gravava sulle due città, dimezzando in entrambe le concentrazioni Pm10, scese a quota 63 a Como e 51 a Cantù. Lunedì, poi, le folate, divenute più impetuose, hanno letteralmente azzerato le polveri: 7 microgrammi a Como, 3 a Cantù, ben al di sotto della soglia limite di 50 microgrammi.
Ciò però non basta per interrompere i provvedimenti di limitazioni al traffico adottati a partire da martedì dalle amministrazioni del capoluogo e della Città del mobile, dopo 4 giorni consecutivi di superamenti della soglia limite.
Le disposizioni della Regione prevedono infatti due giorni ben precisi in cui le amministrazioni locali sono chiamate a valutare la qualità dell’aria, il lunedì e il giovedì, per decidere se applicare o revocare le misure antismog a partire dai giorni successivi, dunque da martedì o venerdì.
Fino a giovedì, pertanto, il blocco delle auto diesel Euro 3 e 4 (comprese quelle con filtro antiparticolato) resterà in vigore, dalle 8.30 alle 18.30, sia a Como sia a Cantù. Divieto di circolazione anche ai veicoli commerciali Euro 3 ma solo al mattino, dalle 8.30 alle 12.30. Per ogni tipologia di mezzo è inoltre vietata la sosta con il motore acceso. Ma non solo: la temperatura in case, uffici e negozi non può superare i 19 gradi (con 2 gradi di tolleranza), non si possono utilizzare stufe domestiche a legna di classe inferiore a 3 stelle ed è vietato accendere falò.
Le limitazioni al traffico, sempre secondo le disposizioni della Regione, si applicano esclusivamente nei comuni con più di 30mila abitanti, dunque solo a Como e Cantù. Le strade principali – statali, provinciali, autostrade e altre vie di collegamento – non sono soggette ai divieti di circolazione.
Concentrazioni di Pm10 spazzate via dal vento anche a Erba, dove già erano basse nei giorni scorsi. Lunedì sono scese a 3 microgrammi.

23 Ott 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto