Smog, Ticino pronto a ridurre la velocità in autostrada

Lunedì scorso due centraline vicine alla soglia limite
Il Canton Ticino è pronto a ridurre la velocità massima lungo le autostrade se le concentrazioni di polveri sottili supereranno la soglia limite, pari a 100 microgrammi di Pm10 per metro cubo d’aria. E lunedì scorso le centraline di Chiasso e di Mendrisio hanno sfiorato quota 100, per poi scendere sia martedì sia, in maniera più decisa, ieri.
«Dal punto di vista operativo abbiamo già le basi legali e giuridiche per far scattare il provvedimento – spiega l’ingegner Mirco Moser, responsabile

dell’Ufficio dell’aria, del clima e delle energie rinnovabili del Dipartimento ticinese del territorio – Per ora, tuttavia, non siamo ancora arrivati a questo punto, anche se lunedì le polveri sottili erano vicine alla soglia limite».
Per imporre la riduzione della velocità massima a 80 chilometri all’ora lungo le autostrade, è necessario che le Pm10 superino, come media giornaliera, la soglia di 100 microgrammi in almeno due centraline. Ma non solo. L’adozione del provvedimento dipende anche dalle previsioni meteo. Se sono in arrivo pioggia o vento, in grado di disperdere le polveri, la velocità massima non viene ridotta. Se, invece, è previsto tempo stabile, scatta il limite degli 80 chilometri all’ora.

Nella foto:
Se lo smog sale, sulle autostrade ticinesi la velocità massima scende a 80 chilometri all’ora

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.