Soccorso in strada e morto dopo una settimana: la procura apre un’inchiesta

tribunaleLa procura di Como ha aperto un fascicolo sulla morte dell’83enne di Cantù deceduto domenica all’ospedale della città del mobile dopo una settimana di agonia. A far propendere per una inchiesta sono state le anomalie in merito a quanto accaduto che al momento lasciano aperta ogni strada. Stranezze che avevano spinto lo stesso ospedale canturino a segnalare l’accaduto alla polizia locale. L’uomo era stato trovato martedì della scorsa settimana, riverso a terra nella neve in via Torre a Cantù.

Fin dall’inizio non si riuscì a dare una spiegazione alla caduta, se a un malore oppure a una scivolata sulla neve con il capo battuto a terra. Ma in questi giorni le ipotesi sono ulteriormente aumentate e saranno tutte vagliate dal magistrato chiamato ad indagare. Non si esclude infatti nemmeno l’auto pirata, che possa aver toccato il pensionato facendolo cadere a terrà, oppure un borseggio. Il primo passo sarà l’autopsia che il pm dovrebbe disporre nelle prossime ore. Il corpo della vittima si trova all’obitorio dell’ospedale, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il fascicolo per il momento sarebbe a carico di ignoti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.