Sociale, Alessandro Cadario e l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali danno il via alla stagione di concerti

Teatro Sociale, foto serale

Torna la grande classica al Sociale di Como. Giovedì 3 ottobre, alle ore 20.30, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, già impegnata nelle produzioni di OperaLombardia, inaugura la stagione sinfonica. Sul podio Alessandro Cadario, che accompagnerà il violinista Roman Simovic in uno dei capolavori più conosciuti di Cajkovskij, il Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 35, composto nel marzo/aprile 1878 sulle sponde del Lago di Ginevra, a Clarens, piccolo borgo vicino a Montreux, nel cantone di Vaud. Dopo il Guglielmo Tell di Gioachino Rossini, ad apertura della stagione lirica, la composizione di Cajkovskij riporta nuovamente l’immaginazione degli spettatori in Svizzera, nei ricordi e nelle emozioni, in una parentesi felice, tra le crisi di depressione che ciclicamente colpivano l’autore. Il Concerto venne poi eseguito il 4 dicembre 1881 (data la difficoltà tecnica non fu facile trovare l’esecutore, sia Iosif Kotek che Leopold Auer declinarono l’invito a suonarlo), a Vienna, al Musikverein, sul podio dei Wiener Philharmoniker Hans Richter, violino solista l’allievo e amico di Cajkovskij, Adol’f Davidovic Brodskij. Non compreso in quel debutto dal pubblico e dalla critica, il Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 35 è oggi ritenuto uno dei capolavori più ascoltati e attesi, sovente utilizzato a colonna sonora di celebri pellicole cinematografiche. Dato l’alto livello di tecnica richiesto, è senza dubbio uno degli esempi più virtuosi di un raffinato e violinismo post-paganiniano. Nella stagione che ricorderà i 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827) il programma procede con l’esecuzione della Sinfonia n. 8 in fa maggiore, op. 93, composta da Beethoven nel 1811/1812 subito dopo l’incontro con lo scrittore Johann Wolfgang von Goethe, favorito dalla scrittrice di origini comasche Bettina Brentano von Arnim, nel luglio 1811 a Teplitz (oggi Teplice Repubblica Ceca).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.