Solari in viaggio con Leonardo

altLa personale. Il pittore comasco protagonista al Palazzo del Broletto
L’arte come esperienza del cuore e della mente che permette di raggiungere uno stato superiore di conoscenza. Sabato 22 marzo, al Palazzo del Broletto di Como in piazza Duomo, apre la mostra “Il viaggio dell’anima” di Ernesto Solari, visitabile fino al 27 aprile. Lo scorso anno, il nome del pittore e scultore comasco era salito alla ribalta nazionale con il clamoroso ritrovamento del ritratto di Isabella d’Este attribuito a Leonardo da Vinci. I lettori conobbero la storia del dipinto grazie a un servizio esclusivo di “Sette”, magazine del “Corriere della Sera”.

A sua volta Solari aveva interpellato Carlo Pedretti, considerato il massimo studioso vivente di Leonardo, il quale si era detto certo che l’olio su tela (61×46,5 cm), riemerso dopo cinquecento anni e custodito ora in un caveau svizzero, fosse di Leonardo. Secondo Solari il dipinto sembra identico a un cartone preparatorio, conservato al Louvre, che Leonardo disegnò nel 1499. Si tornerà a parlare di questa attribuzione e del dibattito che ne è sorto proprio grazie alla sua mostra al Palazzo del Broletto di Como. Qui infatti Solari ripercorre in un ciclo di cento opere, sintesi di cinquant’anni di attività, il proprio percorso di pittore e, negli incontri culturali e nelle conferenze a corollario dell’esposizione, presenterà novità di rilievo nel suo percorso di scavo nel mondo leonardesco. “L’anima, il sogno e l’eros” sono i temi principali della rassegna che ospita, per la prima volta, pirografie e sculture di legno. Nel periodo di esposizione, Solari incontrerà il pubblico nei giorni del 3, 10 e 17 aprile alle ore 17 lungo i lati di una grande struttura appositamente realizzata e posizionata al centro della mostra su cui saranno collocati dipinti che avranno affinità sia stilistiche sia simboliche (nella foto, “La pietra filosofale”, acrilico del 2003). 

 

Ingresso libero da martedì a domenica. Orari: 10-12 e 15-18.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.