Cronaca

Solbiate, appalti alla Nato. L’indagine passa da Turate

altLe gare nel mirino

Un ristoratore di Turate punta il dito contro la base Nato di Solbiate Olona, nel Varesotto, e porta allo scoperto presunte irregolarità nelle procedure di assegnazione degli appalti per la gestione di ristorante, pizzeria e bar interni alla caserma.
In seguito alla presentazione di un esposto, la procura di Busto Arsizio ha aperto un fascicolo. L’indagine al momento è conoscitiva, senza indagati né ipotesi di reato, ma nei giorni scorsi sono stati già sentiti i primi testimoni.
Gli accertamenti sono affidati ai carabinieri dell’ispettorato del lavoro di Varese. Tra gli elementi all’origine dell’indagine figura il fallimento, lo scorso anno, della pescheria “Stella Marina”, di

proprietà del comasco Rocco Palumbo, residente a Turate. L’azienda di ristorazione, che aveva 11 dipendenti, ha gestito i servizi di ristorazione della caserma di Solbiate Olona dal mese di novembre del 2010 fino alla fine del 2011.
Nei giorni scorsi, Rocco Palumbo è stato sentito dai carabinieri dell’ispettorato del lavoro nella caserma di Cislago, nel Varesotto. Secondo quanto denunciato dal comasco, le gare d’appalto sarebbero state gestite «contravvenendo alcune normative».
«Avevo ottenuto in gestione il servizio per quattro anni ma sono stato estromesso senza una motivazione reale – denuncia Palumbo – Sono stato costretto a licenziare tutti i dipendenti e questo poi ha portato al fallimento la mia azienda. Ho sempre lavorato seriamente. Nel periodo di servizio a Solbiate Olona ho ricevuto encomi scritti e persino una medaglia militare. Ora gli sforzi di una vita sono stati vanificati».
Gli accertamenti della procura di Busto Arsizio dovranno cercare riscontri sulla situazione descritta dal ristoratore comasco. Palumbo, davanti ai militari dell’Arma, ha fatto un racconto dettagliato, indicando date, situazioni e nomi delle persone che a suo dire sarebbero coinvolte nella vicenda.
L’inchiesta al momento è ancora alle battute iniziali e non sono trapelati ulteriori particolari. La certezza è che, almeno per il momento, non ci sono indagati né ipotesi di reato. «Mi auguro che si possa fare chiarezza», ripete Rocco Palumbo.

Anna Campaniello

Nella foto:
L’ingresso della base di Solbiate Arno
14 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto