Soluzione provvisoria per le indennità dei frontalieri

Il caso Sergio Aureli, Unia: «L’errore iniziale è stato di non comprendere che la legge 147, relativa agli accordi tra Italia e Svizzera, restava in vigore»
Il testo di una lettera inviata da un italiano licenziato e successivamente “beffato” sulla disoccupazione
«Buongiorno, mi chiamo (…) e per oltre un anno ho lavorato in Svizzera. Nel giugno 2012 ho cessato l’attività lavorativa a causa di licenziamento e dato che risiedo in Italia ho chiesto e ottenuto il versamento dell’assegno di disoccupazione da parte dell’Inps. Dopo neanche 3 mesi che percepisco tale assegno, proprio oggi sono stato contattato da un operatore dell’Inps che mi ha comunicato che il pagamento degli assegni di disoccupazione ai frontalieri è stato bloccato perché è stata emanata la circolare che vi allego in questa e-mail tale e quale a come mi è stata spedita».
Questa è una delle molte lettere di protesta che nelle settimane scorse hanno messo in moto i sindacalisti di Unia Ticino nel tentativo di sbloccare una vicenda che sarebbe potuta diventare molto problematica da gestire. Ovvero, lo stop al pagamento delle indennità di disoccupazione per i frontalieri che hanno perso il lavoro.
«Se l’Inps dice oggi di aver risolto la questione – commenta Sergio Aureli, responsabile Unia per il lavoro frontaliero – è anche perché le nostre sollecitazioni sono giunte a destinazione. L’errore iniziale è stato di non comprendere che la legge 147, relativa agli accordi tra Italia e Svizzera, restava in vigore». Insomma, tanto rumore per nulla.
La soluzione provvisoria, accolta dalla direzione regionale dell’Inps, è commentata positivamente da Carlo Maderna, responsabile del settore frontalieri della Cisl.
«Una volta venuti a conoscenza del blocco delle indennità di disoccupazione ci siamo immediatamente attivati – dice Maderna – Abbiamo chiesto e ottenuto un incontro con la direzione regionale Inps ottenendo che venisse indicato alle sedi provinciali di erogare, in via provvisoria, la disoccupazione ordinaria. Siamo assolutamente contrari al blocco dell’indennità di disoccupazione per i frontalieri e invitiamo tutti i lavoratori che non dovessero percepire alcuna indennità a segnalarcelo immediatamente».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.