Sono 166 gli agriturismi del Comasco

La Regione Lombardia ha approvato nuove misure per sostenere l’attività degli agriturismo danneggiati dal lockdown.

La provincia di Como conta ben 166 agriturismi e si colloca al quinto posto in Regione, dopo Brescia con 340, Mantova con 236, Pavia con 224 e Bergamo con 170.

“Il settore degli agriturismi – ha spiegato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia, Fabio Rolfi – è tra i più colpiti dagli effetti economici del Covid19. Ne sto visitando a decine in queste settimane e tutti i gestori chiedono sostegno economico e semplificazioni burocratiche. Per questo la Regione Lombardia ha deciso di intervenire in maniera concreta e decisa. Nei giorni di venerdì, sabato e domenica sarà quindi consentito oltrepassare la soglia massima di pasti giornalieri, fermo restando ovviamente il numero massimo annuo previsto dal certificato di connessione. È un intervento particolarmente rilevante e richiesto dagli operatori che consente di sfruttare i giorni di maggiore affluenza compensando le mancate entrate che si riscontrano durante la settimana. Chi ha spazi adeguati e ha chiuso l’attività durante il lockdown potrà anche dare ospitalità a un numero di persone superiore a quello indicato dal certificato”.

Ecco il numero degli agriturismi in Lombardia, divisi per provincia:
Bergamo: 170
Brescia: 348
Como: 166
Cremona: 72
Lecco: 79
Lodi: 33
Mantova: 236
Milano: 133
Monza e Brianza: 16
Pavia: 224
Sondrio: 121
Varese: 90
Totale Lombardia: 1.688.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.