Cronaca

Sono 19 i premiati, 7 per gli aiuti a Brienno

Attacco del Sap «Si ricordano di noi quando moriamo»
Sono ben 19 gli uomini della polizia di Stato premiati in occasione della festa di ieri. In particolare, sono state concessi encomi e lodi a sette poliziotti che operarono al fianco della popolazione in occasione della frana di Brienno il 7 luglio 2011. Encomi a Ciro Mistico (ispettore capo), Sergio Nuzzo (assistente capo), Roberto Piantanida (assistente capo), Guido Salvetti (assistente capo) e Mirko Alberini (assistente), lodi a Alberto Notarnicola (assistente capo) e Fabio Massaro (assistente capo). Lodi per altre brillanti operazioni di servizio anche a Carlo Bevini (assistente capo) per cinque arresti per lo spaccio tra gli studenti; Roberto Rossi (sovrintendente), che operò nell’arresto di un omicida; Leandro Roberto (assistente capo) per una operazione contro il traffico di droga; Giorgio Anselmini (ispettore capo), che sgominò una banda dedita a falsi e truffe; Gianfranco Caccavo (assistente capo), che smantellò un’associazione per delinquere in furti e riciclaggio di tessuti preziosi; Adriano Caratelli (sovrintendente), Manuele Nenz (assistente capo), Antonio Specchia (assistente capo) per il rintraccio di un destinatario di un mandato di arresto internazionale; Fernando Capobianco (ispettore) per l’arresto di un violentatore; Francesco Varchetta (assistente) per aver sgominato un traffico di stupefacenti, e infine Antonio D’Elena (sovrintendente) e Michele Oria (assistente capo) per l’arresto di due ladri. Ieri infine, anche il sindacato autonomo di polizia (Sap) ha diffuso un comunicato tornando sugli episodi di Rimini e sulla vicenda Aldrovandi. «Quegli applausi sono stati strumentalizzati, travisati, ideologicamente falsificati – scrive il Sap – da chi odia le donne e gli uomini in divisa ed è convinto che poliziotti e carabinieri siano soltanto picchiatori». «Tanti si ricordano di noi quando rischiamo la vita o addirittura la perdiamo. Nel giorno della festa della polizia c’è qualcuno che vorrebbe fare la festa ai poliziotti, ma non lo permetteremo».

Nella foto:
Momenti di divertimento anche per i bambini nel piazzale della Questura subito dopo la celebrazione della festa della polizia (foto Fkd)
11 Maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto