Sorpresi con 400 dosi di shaboo: i tre filippini rimangono in carcere
Cronaca

Sorpresi con 400 dosi di shaboo: i tre filippini rimangono in carcere

Carabinieri in azione Carabinieri in azione

Hanno risposto alle domande del giudice delle indagini preliminari Maria Luisa Lo Gatto, fornendo la propria versione di quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica quando sono stati fermati in via Cecilio – a Rebbio – con 40 grammi di shaboo, una droga pericolosissima dieci volte più potente della cocaina. Un quantitativo, quello sequestrato, con cui è possibile confezionare 400 dosi.

Al Bassone sono finiti tre filippini residenti a Como (di 53, 43 e 38 anni) fermati dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile. Un intervento avvenuto intorno alla mezzanotte. Da quanto è stato possibile appurare, i tre filippini – uno dei quali in italia da tantissimi anni – erano a bordo di un furgone che si dirigeva verso il centro città. Lo shaboo era contenuto dentro una cassetta per gli attrezzi da lavoro.

Il giudice delle indagini preliminari ha convalidato l’arresto e disposto la permanenza in carcere dei tre filippini. L’accusa è ovviamente quella di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Lo shaboo è una droga potentissima e pericolosissima, in grado anche – in caso di uso prolungato – di deturpare il volto degli assuntori trasformandoli in zombie viventi.

Viene chiamata la “droga dei filippini”, perché una volta (oggi non è più così) era diffusa soprattutto nelle comunità di immigrati dal Sudest dell’Asia. E viene anche chiamata la “droga dei kamikaze”, perché si dice fosse somministrata prima delle azioni suicide dei piloti giapponesi nella Seconda guerra mondiale. Questa droga sintetica è capace di esaltare umore e potenza fisica, ma è anche portatrice di gravissimi effetti collaterali al sistema nervoso.

10 aprile 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto